L’importanza dei controlli nelle caldaie

Secondo le norme in vigore ogni impianto termico deve essere sottoposto a controlli periodici e a manutenzioni ordinarie. Si tratta di una legge valida per tutti a cui nessuno può tirarsi indietro.
Cosa si intende per impianto termico? L’impianto termico è un impianto tecnologico che ha lo scopo di riscaldare o raffreddare la casa sia in inverno che in estate, sia che includono la produzione di acqua sanitaria o meno, sia che si tratti di un utilizzo di energia come pellet, gpl, solare, metano o legna. In poche parole si tratta di un impianto in grado di produrre sia caldo che freddo.
Oggetti come stufe, caminetti oppure apparecchi di riscaldamento ad energia radiante non sono considerati impianti termici, nel momento in cui si tratta di apparecchi fissi, questi possono essere paragonati ad un impianto termico e quindi necessita di controllo. questo accade solo nel momento in cui la potenza dei vari oggetti e uguale o maggiore a 5kW.
Apparecchi dedicati alla produzione di acqua calda come scaldabagno o boiler, non sono considerati impianti termici e quindi non hanno bisogno di controlli.

A chi spetta il controlla e la manutenzione di una caldaia

Il controllo, la manutenzione e la revisione di un qualsiasi impianto termico spettano a colui che possiede tale impianto, solitamente quest’obbligo spetta a colui che occupa la casa anche se questa è in affitto,. Quindi sta all’inquilino occuparsi di effettuare tali controlli che contatterà un impresa specializzata in grado di effettuare tute le verifiche del caso.

I nostri numeri

0
Riparazione
0
Assistenza
0
sq.m
Installazione

Con quale frequenza si deve effettuare un controllo della caldaia

È molto importante che i controlli sulle caldaie vengano fatte nel momento in cui questo sono spente. Due sono i tipi di verifiche che devono essere fatti periodicamente su un impianto termico:

  • manutenzione, un’operazione necessaria per preservare nel tempo la corretta funzione della caldaia e per garantire la sicurezza di tutta la famiglia. All’interno del libretto stesso di ogni caldaia troviamo la frequenza con la quale è necessaria effettuare la manutenzione. Al termine di ogni manutenzione, il tecnico stesso avrà il compito di annotare sul libretto il tipo di operazione effettuata.
  • revisione, un’operazione necessaria almeno una volta l’anno. Questa va fatta prima del periodo di maggiore utilizzo in modo da garantire una corretta funzione della caldaia. Anche in questo caso il tecnico avrà il compito di segnare l’avvenuta revisione all’interno del libretto e di includere anche eventuali modifiche o riparazioni fatte all’impianto di riscaldamento.

 

Quali sono le multe a cui si incorre se non si effettuano i dovuti controlli

Alcune volte potrebbe capitare di dimenticare di effettuare i dovuti controlli. In questo caso basta correre subito ai rimedi e chiamare il tecnico di fiducia per evitare sanzioni.

Una multa amministrativa può partire da un minimo di 500 euro fino ad un massimo di 3000 euro. Nel momento in cui il controllo non venne eseguito all’interno di una società o di una struttura commerciale, la multa può arrivare anche a 1000 euro.

Centro Assistenza Autorizzato a Roma

Radiant – Biasi – Savio – Rinai

Domande?Vuoi installare la caldaia?

contacts

Dove siamo

Via Frascati 46, COLONNA, 00030 (ROMA)

Email

assistenza24roma@gmail.com

Chiamaci

800 58 24 58
0683393877
0662279609
0662208171