La riapertura gas in una caldaia

Spesso capita che, all’interno di una casa, utenze come gas, acqua e luce non siano presenti. Tre possono essere i motivi validi nel momento in cui in un’abitazione non arriva la fornitura di gas. Andiamo a vederli insieme.

Trasloco in una nuova casa

Speso capita che l’inquilino precedente , prima del trasloco, abbia disdetto tutte le utente attive a lui intestate. Per la riattivazione del gas è necessario sottoscrivere un uovo contratto per intestare la fornitura al vostro nome e scegliere la tariffa più adatta al tipo di consumo che se ne dovrà fare.

Morosità

Nel momento in cui una o più bollette non vengono pagate, il fornitore ha il diritto di interrompere la fornitura, chiudendo il contatore del gas. Questa interruzione deve essere sempre preceduta da una comunicazione scritta ricevuta tramite posta raccomandata.

Problemi tecnici

Nel momento in cui sulla linea della fornitura del gas vi sono dei problemi di natura tecnica, la fornitura può essere interrotta senza preavviso. L’unica cosa da fare è quella di attendere che il gusto sua riparato.

Riapertura gas chiuso in caso di trasloco

Se all’interno della nuova casa il contatore è già presente a deve solo essere riattivato, è sufficiente stipulare un nuovo contratta per la fornitura del gas. Dopo averlo stipulato potrai utilizzare il gas per cucinare, per avere acqua calda in casa e per collegare la tua caldaia che ti riscalderà nelle giornate più fredde.

I nostri numeri

0
Riparazione
0
Assistenza
0
sq.m
Installazione

Cosa fare prima di riattivare il gas in una caldaia

Prima di riattivare il gas indirizzato verso la caldaia, è importante controllare che tutto l’impianto di riscaldamento sia in regola. Per fare questo è necessario richiedere l’intervento di un tecnico che verificherà lo stato di ugelli, valvole e guarnizioni. Sappiamo bene, che se anche solo una piccola guarnizione non svolge al meglio il suo compito, può esserci una fuoriuscita di gas in grado di provocare seri danni.

Come riattivare il gas in un caldaia

Una volta verificato lo stato dell’impianto occorre fare una prova per vedere se  il gas raggiunge la caldaia. Il modo più semplice ed efficace  per fare questa verifica è quella di mettere in funzione i termosifoni e ogni altra cosa collegata alla caldaia come l’acqua calda e il piano cottura.

Ecco come fare:

  • Come prima cosa aprire le valvole di tutti i termosifoni presenti in casa per verificare che ognuno di loro riesca a riscaldarsi;
  • Attivare il programma di riscaldamento e attendere alcuni minuti per riscaldamento dei termosifoni;
  • Verificare anche il corretto funzionamento dell’acqua calda e del gas della cucina.

 

Nel momento cui ognuno dei punti sopra indicati vanno a buon fine, la caldaia è pronta per essere utilizzata.

Se, nel caso apposto, uno o più punti della lista non vengono soddisfatti è necessario che il tecnico effettui  ulteriori controlli al fine riutilizzare la caldaia del migliore dei modi.

Centro Assistenza Autorizzato a Roma

Radiant – Biasi – Savio – Rinai

Domande?Vuoi installare la caldaia?

contacts

Dove siamo

Via Frascati 46, COLONNA, 00030 (ROMA)

Email

assistenza24roma@gmail.com

Chiamaci

800 58 24 58
0683393877
0662279609
0662208171